I GiovinCelli e il Suzuki Tour Group a Cremona in Concerto invitati dall’Academia Cremonensis


Venerdì 3 giugno

alle ore 18

presso il cortile Federico II (piazza del Comune) di Cremona

è in programma il concerto de “I GiovinCelli” e del “Suzuki Tour Group” del CeSMI di Roma e Viterbo, promosso dall’Academia Cremonensis e dalla Fondazione Lucchi.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti e in caso di maltempo si terrà presso l’Auditorium della Camera di Commercio, con ingresso da via Baldesio.

Programma del concerto ed esecutori

Il CeSMI Suzuki Tour Group è un ensemble di 25 giovani violinisti fra i 6 e i 17 anni che si esibisce in un vasto repertorio che spazia dalla musica barocca alla musica più vicina ai nostri tempi. Tutti i membri del gruppo, provenienti dalle sedi di Roma e Viterbo, hanno avuto il loro primo approccio strumentale attraverso il metodo Suzuki. Il gruppo nasce dall’amore per il viaggiare condiviso dalle co-direttrici del gruppo, Naomi Barlow e Ann Stupay, due professioniste che si dedicano all’avvicinamento dei giovani alla musica d’insieme e dalla loro convinzione che conoscere il mondo suonando con coetanei di diverse culture rappresenta per i giovani un’esperienza unica. In seguito ad uno scambio entusiasmante con i Sapphyre Strings di Chicago, un analogo complesso di giovani violinisti americani, si è fondato il Tour Group all’interno del CeSMI. Il gruppo si esibisce regolarmente a Roma e a Viterbo, si è esibito in occasione del Primo Convegno Nazionale del Metodo Suzuki a Firenze e nel 2010 in una tournée in Germania in collaborazione con i Vivace Strings di Colonia.

Altri scambi sono stati effettuati con gli Hawaii Suzuki Strings, il Capital Suzuki Tour Group (USA) e Il Giovane Ensemble d’Archi di Düsseldorf (Germania) nonché con il Suzuki Oslo. Il Suzuki Tour Group è stato vincitore del primo premio per la musica d’insieme al Concorso Musicale “I Giovani Musici”2013 e si è esibito al Festival Caffeina 2014 di Viterbo.

Il gruppo dei GiovinCelli, costituito da meno di un anno, è formato da una decina di bambini e ragazzi, tra i 6 e i 12 anni, che studiano violoncello presso il CeSMI (Centro Sperimentale Musicale per l’Infanzia), nelle sedi di Roma e Viterbo.

L’idea nasce per stimolare i violoncellisti, ormai numerosi, a creare uno spirito di gruppo dando la possibilità ai più piccoli di avere l’esempio dei compagni più grandi e a questi ultimi di sentirsi tutor dei compagni più piccoli. Ciò permette di lavorare con entusiasmo sul suono, sull’intonazione e sul ritmo per creare un gruppo compatto che potrà anche apportare, come fila, il suo contributo nella Mini-Orchestra e nell’Orchestra Giovanile.

Il repertorio, che per ora fa riferimento principalmente a quello Suzuki, prevede sempre pezzi in cui vengono presentate almeno 2 ma, spesso, più voci, per offrire ai bambini sia una completezza armonica delle varie composizioni, sia uno stimolo a studiare parti diverse rispetto a quelle presenti nei vari volumi di studio.

Il Centro Sperimentale Musicale per l’Infanzia (CeSMI), è un’associazione culturale no-profit che opera dal 1995 con sedi a Roma e a Viterbo. Nei venticinque dalla sua nascita, il CeSMI è cresciuto da una piccola entità culturale nata a Viterbo ad una importante associazione composta da più di 150 famiglie distribuite tra Viterbo, Roma e il territorio che unisce queste due città. Insieme al Centro Suzuki presso la sede di Roma, il CeSMI ha sviluppato una vasta gamma di corsi, iniziando dal primo approccio musicale (il corso Music Lullaby) fino all’Orchestra Giovanile, che ha più volte partecipato al progetto internazionale “Youth in Action” finanziato dalla Comunità Europea. L’intento primario del Centro è quello di sviluppare l’educazione musicale nel bambino attraverso una sperimentazione didattica che, pur abbracciando la filosofia del pedagogo Shinichi Suzuki, rimane aperta ad altre proposte metodologiche innovative.