Ecco la prima giornata dell’Academia Cremonensis al Castello Sforzesco


foto nicolini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oggi diamo inizio alla partecipazione attiva di Academia Cremonensis grazie all’invito della Fondazione Monzino presso il Castello Sforzesco. Proprio questa mattina è intervenuto il Prof. Gualtiero Nicolini, fondatore e Presidente dell’ANLAI (Associazione Nazionale Liuteria Artistica Italiana con l’intento di diffondere la liuteria italiana, organizzare mostre, conferenze, dibattiti e concorsi nazionali e internazionali.). Già presidente dell’ALI e vice presidente nazionale dell’ACISA  (Associazione Costruttori Italiani Strumenti Acustici ) che attualmente ricopre la carica di Presidente. Gualtiero  Nicolini è  stato docente di Italiano e Storia della Liuteria alla Scuola Internazionale di Liuteria  di Cremona (IPALL – Istituto Professionale Internazionale Liutario e del legno ) dagli anni ’70 sino agli anni ’90 ed ha ricoperto la carica di Vice preside, responsabile della Sezione di Liuteria. Oltre a seguire e formare circa 800 allievi oggi in gran parte liutai affermati in una quarantina di paesi di tutto il mondo,  ha collaborato a organizzare mostre per conto della Scuola  e ha tenuto conferenze  in tantissimi paesi.  con la conferenza dal titolo: “Da Antonio Stradivari a Fernando Simone
Sacconi : i segreti della scuola classica cremonese.” Proprio al grandissimo Maestro Sacconi si ispira il metodo di insegnamento relativo alla liuteria della nostra Academia. Ringraziamo il Prof. Nicolini, (autore di libri di liuteria in particolare   sulla  Scuola di Liuteria di Cremona: “ Quarant’anni di storia della Scuola di Liuteria di Cremona”  cui è seguito “ Two Score Yars of Violin Making  The International School of Cremona “ e di recente  “ Settant’anni di storia della Scuola di Liuteria di Cremona”, sulla costruzione degli  strumenti ad arco,  “ Come nasce un violino “ tradotto anche in inglese e cinese e sui liutai italiani e   sui liutai stranieri che hanno lavorato in Italia e di altre numerose pubblicazioni),  per aver condiviso con passione le sue approfondite conoscenze e i suoi studi.

 

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel pomeriggio dopo il saluto del Presidente Conca abbiamo ospitato il Maestro di Vetrate Artistiche  Alessandro Grassi e l’ architetto cremonese Angelo Garioni che ha raccontato della Cremona ai tempi del Sommo Liutaio Stradivari.

Ringraziamo anche le e Hostess dell’Istituto Einaudi di Cremona che distribuiscono il materiale promozionale dell’Academia e delle altre istituzioni cremonesi presenti attraverso la collaborazione con la nostra Academia.